Jon Rafman e le eggregore del nostro tempo

Texts

Domenico Quaranta, “Jon Rafman e le eggregore del nostro tempo”, in Il Giornale dell’arte, 21 febbraio 2022.

[…] Coniato nell’ambito dell’occultismo, il termine eggregora definisce un campo mentale, una forma-pensiero che si manifesta come emanazione di un ampio gruppo di persone che condividono un contesto culturale comune. Arricchitosi nel tempo di contaminazioni con il pensiero teosofico e con l’idea dell’inconscio collettivo junghiano, in anni recenti il termine ha assunto nuove sfumature, venendo cooptato sia dalla teoria politica (le corporation sono eggregore, in quanto manifestazioni individuali di una collettività che esiste come soggetto giuridico) che dalla memetica. I memi sono sempre emanazioni di una collettività; la loro identità non evolve per iniziativa di un singolo, ma per centinaia di impulsi convergenti. In casi specifici, queste emanazioni possono assumere una vita propria e una qualità magica, trascendere lo spazio discorsivo in cui si sono formati, influenzare il cosiddetto mondo reale: in altre parole, diventare eggregore […]

L’eggregora è l’elemento unificante che raccoglie i diversi lavori presentati in «₳Ɽ฿Ł₮ɆⱤ Ø₣ ₩ØⱤⱠĐ₴», la personale di Rafman da Ordet, in una narrativa comune. Il titolo della mostra fa riferimento alla capacità delle eggregore di farsi «mastermind», di presiedere alla nostra comprensione dei mondi in cui si è frammentata la realtà e di cambiarne, con la loro occulta influenza, gli accadimenti, trasformando false notizie in verità condivise da comunità abbastanza ampie da assumere la concretezza della realtà, mobilitando masse, riscrivendo storie o la Storia.

What Information Wants

Texts

“What Information Wants” is a short piece I wrote for V-SPACE, a regular – curated by Gianluca Gramolazzi for the Italian magazine Made in Mind – with a focus on the relationship between digital and real. While the article is available both online and in the paper magazine, the selected images have been posted only on *Made in Mind’*s Instagram account. You can find them together on my Surfing with Satoshi Mirror blog.

La commedia delle immagini: Maurizio Cattelan

Texts

Flash Art Italia commissioned me a piece about Maurizio Cattelan’s Comedian. The article is now available on the printed magazine (Issue 348, March – April 2020) and on the web magazine. On this occasion, the website revived an older piece I wrote in 2012 about Cattelan’s work, titled “When an Image Becomes a Work. Premesse a un’iconografia di Cattelan” and focused on his relationship with vernacular images, internet memes and popular re-use of his own imagery. Both pieces are in Italian, but the older one is still available in English on Poool.info. Enjoy!